Istituto per la Cultura e l'Innovazione

12 marzo 2019

"Fairness, innovazione e concorrenza nella Data Economy", il convegno all'Università Europea di Roma.

L’Università Europea di Roma, nell’ambito della Jean Monnet Chair in EU Innovation Policy ed in collaborazione con l’AGCM e l’AGCOM, invitano alla Tavola Rotonda dal titolo: “Fairness, innovazione e concorrenza nella Data Economy”, che si terrà il prossimo 12 marzo 2019, ore 9.00 – 16.00, presso l’Università Europea di Roma, in Via degli Aldobrandeschi, 190.

Obiettivo dell’iniziativa è l’approfondimento, l’indagine e la discussione in materia di innovazione tecnologica, Data Economy e concorrenza, al fine di esaminare l’impatto che la crescente rivoluzione tecnologica produce sui settori del diritto e dell’economia; con particolare attenzione ai profili della trasmissione e gestione dei dati da parte degli operatori di settore. Il dibattito si propone fra gli obiettivi la ricerca di un nuovo equilibrio nella relazione tra concorrenza e innovazione nel settore della Data Economy.

In particolare, verranno affrontate le tematiche della trasparenza ed efficienza nella gestione dei dati, le misure adottate dagli operatori del settore a garanzia del mantenimento di un sistema concorrenziale, gli strumenti volti a correggere i possibili disequilibri. Il dibattito affronterà, inoltre, i temi della data analysis, del cloud computing e dei Big Data con la speranza di sollecitare, attraverso il confronto dei professionisti invitati, la formazione di una coscienza comune e la creazione di una regolamentazione aggiornata.

La Tavola Rotonda sarà della durata di una giornata (ore 9.00 – 16.00) e vedrà la partecipazione di circa 150 persone. La discussione sarà caratterizzata da interventi da parte di relatori provenienti da istituzioni pubbliche nazionali, comunitarie ed internazionali, nonché di rappresentanti delle industrie e delle imprese del settore. La seconda parte del convegno darà spazio ad osservazioni, domande e risposte in un’ottica collaborativa e dialettica.

La partecipazione è libera previa iscrizione all'indirizzo: uerjeanmonnetchair@gmail.com

15 febbraio 2019

Quale Politica della concorrenza
nell'era della digitalizzazione.

15th February 2019

Shaping competition policy
in the era of digitisation.

15 ottobre 2018

Google Policy Fellowship 2019
presso l’Istituto per la Cultura dell’ Innovazione.

15th October 2018

Google Policy Fellowship 2019
at the Institute for Culture of Innovation.

La Google Policy Fellowship presso l’Istituto per la Cultura dell’Innovazione offre a studenti e professionisti interessati alle policy in materia di digitale, tecnologia e innovazione, l’opportunità di contribuire al dibattito pubblico facendo ricerca sulle più importanti questioni accademiche e professionali del futuro.

Sono richiesti i seguenti requisiti:

  • Dimostrato impegno in attività di policy
  • Eccellenti risultati accademici, attività professionali, extra-curriculari e di volontariato
  • Esperienza in materia di digitale, tecnologia e innovazione
  • Capacità di ricerca, comunicazione e scrittura
  • Abilità a lavorare contemporaneamente su diversi progetti in contesti di elevato stress

Per candidarsi è necessario inviare entro il 31 ottobre 2018 una breve email di presentazione e il CV all’indirizzo: info@icinn.eu

I candidati verranno selezionati per un colloquio entro la fine di Novembre 2018 e riceveranno indicazioni sui giorni effettivi di inizio della Fellowship.

La Google Policy Fellowship si svolgerà tra gennaio e giugno 2019.

The program will run from January to June 2019 and will offer undergraduate, graduate, law students and early-stage professionals interested in Internet and technology policy the opportunity to spend time contributing to the public dialogue on these issues, and exploring future academic and professional interests.

We’re looking for applicants who are passionate about technology, and want to spend six months diving headfirst into Internet policy. Students and professionals from all majors and degree programs who possess the following qualities are encouraged to apply:


  • Demonstrated or stated commitment to Internet and technology policy
  • Excellent academic record, professional/extracurricular/volunteer activities, subject matter expertise
  • First-rate analytical, communications, research, and writing skills
  • Ability to manage multiple projects simultaneously and efficiently, and to work smartly and resourcefully in a fast-paced environment

Successful applicants will be notified in November.
Selected fellows will work with the Institute to define exact start and end dates between January and June 2019.

Istituto per la Cultura dell’ Innovazione.

Institute for Culture of Innovation.

L'Istituto per la Cultura dell’Innovazione (I.C.I.) non ha fini di lucro e ha come scopo istituzionale quello di promuovere e diffondere la cultura dell'Innovazione a servizio della persona e di favorire la sua integrazione nell’ambito della società civile, nonché, nell’ambito dello scopo perseguito, il raccordo tra istituzioni, cittadini ed enti intermedi, sia pubblici che privati.

Sono ambiti di interesse dell’Istituto:

  • l’innovazione della Pubblica Amministrazione italiana - l’Istituto si propone di favorire l’innovazione, l’ammodernamento, la digitalizzazione delle pratiche e delle procedure, l’apertura e la trasparenza verso imprese e cittadini, della Pubblica Amministrazione italiana;
  • l’innovazione d’impresa - l’Istituto si propone di difendere e promuovere la nascita, lo sviluppo, il finanziamento e la libera impresa e concorrenza di startup e aziende digitali e tecnologiche in tutti i settori economici del Paese, anche attraverso la semplificazione delle regole;
  • la cultura digitale - l’Istituto si propone di promuovere la consapevolezza nell’opinione pubblica e nella politica dell’importanza economica e strategica per l’Italia dell’innovazione tecnologica in ogni campo e settore, a partire da quello pubblico, ma anche delle scienze umanistiche e della ricerca sull’uomo inserito nel contesto della società;
  • il terzo settore, sport e disabilità - l’Istituto si propone di promuovere l’uso dell’innovazione e della tecnologia in favore della solidarietà, dello sport e delle disabilità.

Al fine di conseguire il proprio scopo istituzionale l’Istituto potrà:

  • promuovere il dibattito sull’innovazione attraverso l’incontro tra università, centri di ricerca pubblici e privati, aziende e policy maker, anche sostenendo il dibattito pubblico sul futuro della agenda digitale in Italia e nel Mondo;
  • proporre idee e progetti di legge per la regolamentazione e l’innovazione in campo digitale e favorirne il dibattito presso le sedi istituzionali;
  • affrontare ricerche sul tema dell'innovazione con approccio multidisciplinare (in ambito giuridico, politologico, economico e sociale);
  • elaborare e pubblicare newsletter, materiale multimediale e altre pubblicazioni a circolazione interna e anche esterna, con l’obiettivo di accrescere la conoscenza culturale e scientifica dei propri soci;
  • contribuire al dibattito pubblico con idee e proposte politiche, attraverso una serie di ricerche (position papers).

The Institute for Culture of Innovation is a non-profit organization whose institutional aim is to promote and spread the culture of innovation for the welfare of the people and to favor their integration into civil society, as well as, creating a link between institutions, citizens and intermediate bodies, both public and private.

The areas of interest of the Institute are:

  • innovation of Italian Public Administration - the Institute aims to foster innovation, modernization, digitalization of practices and procedures, together with openness and transparency towards businesses and citizens;
  • business innovation - the Institute intends to defend and promote the creation, development, financing, and free enterprise and competition of startups and digital and technological companies in all sectors across the country, through a simplification of the rules;
  • digital culture - the Institute aims to promote awareness of technological innovation, both among the public and in policy making of economic and strategic importance for Italy, in every field and sector;
  • the tertiary sector, sport and disability - the Institute aims to promote the use of innovation and technology in favor of solidarity, sport and people with disabilities.

In order to achieve its institutional purpose, the Institute may:

  • promote the debate on innovation through meetings between universities, public and private research centers, companies and policy makers, also by supporting the public debate on the future of the digital agenda in Italy and in the world;
  • propose ideas and draft legislation for digital regulation and innovation, and foster debate with institutions;
  • undertake research on the theme of innovation with a multidisciplinary approach (in the legal, political, economic and social fields);
  • develop and publish newsletters, multimedia material and other internal and external publications, with the aim of increasing the cultural and scientific knowledge of its members;
  • contribute to the public debate with ideas and policy proposals, through a series of position papers.